di Felix B. Lecce, docente universitario e Formatore di Comunicazione, CACF, “Lie to me Skills”, Ipnosi, NLP e NHR 
 
egocentrismo.jpgEvitate sempre gli eccessi di egocentrismo, del tipo: «Io sono una persona libera, faccio come mi pare!», oppure: «Voglio essere me stesso!» o, peggio ancora: «A me non piacciono le persone che si lasciano influenzare dall’aspetto esteriore e dalle apparenze!». Tali eccessi ideologico-egocentrici, cosiccome l’ostinarsi a voler mantenere il proprio aspetto esteriore ed il proprio comportamento preferiti, qualsiasi sia la situazione e la persona, trasmettono dal punto di vista Non Verbale, più o meno, il seguente messaggio:«Io sono più importante di tutto il resto, sempre, comunque ed ovunque. Me ne frego degli altri, perché io sono così. Chi vuole avere a che fare con me, deve accettarmi così come sono!».
Pensiamoci bene: chi vorrebbe avere a che fare con una persona così…? Vi piacerebbe avere un collaboratore o un dipendente così…? Acquistereste mai qualcosa da una persona così…?
Inutile dire che tale atteggiamento di incondizionato egocentrico è indice di una particolare rigidità mentale, di un narcisismo e di una insicurezza di sé che meriterebbe, quantomeno, la valutazione da parte di uno specialista per capire se sia necessario  intraprendere un percorso psicoterapico o di coaching che metta in condizione la persona esageratamente egocentrica di divenire capace di essere se stessa, senza ostentazioni ed egocentrismi.
Intanto, diciamo subito che: Essere se stessi è inevitabile! Prescinde comunque da ciò che mostriamo di noi stessi!
Adattarsi alle situazioni, agli ambienti ed alle persone, oltre a non implicare mai che voi dobbiate essere qualcun altro, fa arrivare di voi il messaggio che siete persone sensibili agli altri, oltre che flessibili e capaci di presentarvi e comportarvi sempre nel modo più adeguato. Chi si mostra così flessibile, ispira  fiducia ed apprezzamento, già alla prima impressione e di conseguenza, convince anche molto più facilmente!