mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi57
mod_vvisit_counterIeri162
mod_vvisit_counterQuesta settimana555
mod_vvisit_counterLa settimana scorsa583
mod_vvisit_counterQuesto mese1977
mod_vvisit_counterIl mese scorso0
mod_vvisit_counterTotale visite:220207

We have: 11 guests online
Your IP:: 54.158.219.248
 , 
Oggi: 25 Mag. 2018
Chi è online
 11 visitatori online
di Felix B. Lecce, docente universitario e Formatore di Comunicazione, CACF, “Lie to me Skills”, Ipnosi, NLP e NHR 
 
L’Analisi Comunicazionale Forense è un complesso di esami tecnico-scientifici di tutte le modalità,  contenuti, forme e mezzi attraverso i quali ogni persona esterna ed esprime la propria comunicazione.
È finalizzata alla rilevazione e decodifica metacomunicativa di tutti i contenuti, sia quelli espressi con intenzione logico-razionale che quelli esternati involontariamente ed inconsapevolmente.
La decodifica consiste nell’esame dei possibili messaggi impliciti ed indiretti contenuti nella formulazione sintattico-linguistica della produzione verbale, nell’analisi contestualizzata dei segni esternati a livello corporeo, delle micro-espressioni facciali, oltre nell’analisi audio-fonologica del parlato. Per tale analisi si prendono in esame esclusivamente tutti quei segni espressi nei contenuti e nelle forme della comunicazione umana che sfuggono normalmente all’attenzione ed al controllo delle persone, perché difficilmente percepibili per entità e durata oppure, perché comunemente considerati privi di significato comunicativo e perciò non meritevoli di attenzione e di interesse. Attraverso la valutazione mirata di dette informazioni si isolano quegli indicatori che la comunità scientifica internazionale e la letteratura ritengono più idonei a qualificare il grado di sincerità e di convincimento dei comunicanti presi in esame.

Leggi tutto...

 
Un’ausilio metodologico semplice per apprendere, in poco tempo, un buon uso emozionale della voce e migliorare di conseguenza la propria genuinità comunicativa.
 
di Felix B. Lecce, docente universitario e Formatore di Comunicazione, CACF, “Lie to me Skills”, Ipnosi, NLP e NHR 
 
Sempre più spesso mi capita di sentire persone che parlano male di qualche disciplina, approccio formativo o formatore, sebbene non né sappiano alcunché, né in teoria, né per esperienza. Psicologi che parlano male della PNL e dell’ipnosi, per sentito dire o per pregiudizio psicanalitico. Piennelisti che sparlano di psicologia, senza saperne nulla. Gente che parla male dei c.d. motivatori, senza aver mai frequentato un loro corso, ecc. Insomma una marea di quelle che io definisco “critiche incompetenti”. Ovvero critiche per “partito preso”, per antipatia, per propri pregiudizi in genere, che provengono da persone che non hanno alcuna conoscenza o competenza riguardo a quanto criticano.

Leggi tutto...

 
di Felix B. Lecce, docente universitario e Formatore di Comunicazione, CACF, “Lie to me Skills”, Ipnosi, NLP e NHR 

good vs effective(1).pngTroppo spesso nella nostra vita scartiamo ciecamente qualcosa o qualcuno, soltanto perché non ci piace, anche se potrebbe essere efficace e benefico per noi!  Il gradimento è spesso un efficace "arma di distrazione" da quello di cui abbiamo effettivamente bisogno!

Nel campo della formazione italiana avviene spesso che i formatori vengano valutati in base al gradimento, anziché in base all'efficacia didattica. Per meravigliarsi del fatto che molti giovani formatori puntino più sul fare colpo sui corsisti, esibendo ogni possibile trovata sensazionalistica o facendo e del cabarettismo inopportuno
, a tutto discapito del fare della buona ed efficace formazione. 

Leggi tutto...

 
di Felix B. Lecce, docente universitario e Formatore di Comunicazione, CACF, “Lie to me Skills”, Ipnosi, NLP e NHR 
 
egocentrismo.jpgEvitate sempre gli eccessi di egocentrismo, del tipo: «Io sono una persona libera, faccio come mi pare!», oppure: «Voglio essere me stesso!» o, peggio ancora: «A me non piacciono le persone che si lasciano influenzare dall’aspetto esteriore e dalle apparenze!». Tali eccessi ideologico-egocentrici, cosiccome l’ostinarsi a voler mantenere il proprio aspetto esteriore ed il proprio comportamento preferiti, qualsiasi sia la situazione e la persona, trasmettono dal punto di vista Non Verbale, più o meno, il seguente messaggio:«Io sono più importante di tutto il resto, sempre, comunque ed ovunque. Me ne frego degli altri, perché io sono così. Chi vuole avere a che fare con me, deve accettarmi così come sono!».

Leggi tutto...

 
di Felix B. Lecce, docente universitario e Formatore di Comunicazione, CACF, “Lie to me Skills”, Ipnosi, NLP e NHR
 
La voce è una delle principali fonti umane della nostra credibilità, eppure è l’aspetto di sé stessi che la maggior parte delle persone trascura. Peggio ancora, è proprio la maggior parte di coloro che esercitano la propria professione comunicando per convincere, a non prendersi minimamente cura di tale importante canale espressivo e persuasivo. Insomma la maggior parte si comporta come se le uniche cose importanti fossero le parole. Niente di più sbagliato! Le migliori parole, dette male, suscitano immediatamente sensazioni negative in chi ascolta, sia al telefono che dal vivo.
 

Leggi tutto...

 

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 5

Nuovo e-Book Gratis!
Assumi il controllo della tua ComunicAzione Extra-Verbale!
Banner